Pzza Don Bosco - Pedara
5|19 agosto
Sono ammesse ad esporre le seguenti attività:

- Produttori, distributori e concessionari in esclusiva di beni e servizi a "marchio";
- Imprese artigiane locali ed estere che producono beni e servizi;
- Imprese operanti nel settore import-export di prodotti artigianali;
- Aziende turistiche, agricole e florovivaistiche;
- Enti pubblici, associazioni di categoria, collettive;
- Imprese che promuovono prodotti agroalimentari ed enogastronomici di nicchia;
- Agenti di commercio a condizione che espongano merce prodotta e/o distribuita
  dalle aziende che rappresentano;

Settore gastronomico:
L’amministrazione comunale di Pedara, con nota n. 10999 del 17.05.2018, ha concesso n. 8 posti inerenti la somministrazione
di alimenti preparati in loco, da offrire con diritto di prelazione agli esercizi commerciali presenti sul territorio comunale.
Qualora rimanessero spazi non occupati dopo il termine ultimo di presentazione stabilito per  il 20 giugno 2018, questi potranno essere concessi alle imprese che manifestano la volontà di partecipare.

DOCUMENTAZIONE DA  ALLEGARE
(Obbligatoria anche per gli espositori degli anni precedenti)

1.  foto, depliant, cataloghi e/o campioni degli articoli che si intendono esporre durante la  manifestazione; 
2.  copia visura della Camera di Commercio d’appartenenza (massimo sei mesi dalla data di rilascio) ;
3.  Eventuale attestato d’iscrizione alla Confcommercio per l’anno 2018.

Le domande di ammissione alla selezione dovranno pervenire a mezzo posta elettronica info@fieradestatevillage.eu
o in eventuale alternativa presso la sede provinciale di Confcommercio Catania
(2° Piano - Ufficio Expo Mediterraneo) Via Mandrà, 8 - CAP 95124. 
Orari e giorni di ricevimento:  09.30 - 12.30 (Tutte le mattine escluso il sabato)

Termine ultimo per la presentazione delle domande di partecipazione
e tutta la modulistica relativa 20/06/2018

DOMANDA DI AMMISSIONE E REGOLAMENTO

INFO E COSTI

DICHIARAZIONE SOSTITUTIVA
PER HOBBISTI


L’Ente Organizzatore si riserva la facoltà di:

- scartare le domande di partecipazione alla selezione che indicano prodotti già presentati in eventuali fiere e/o iniziative  svolte nello stesso Comune o in quelli limitrofi, nei due mesi antecedenti o in contemporanea a FIERA D’ESTATE VILLAGE.
- Non sono concessi condizioni particolari di esclusività di prodotti e/o servizi se non concordati direttamente con l’ufficio commerciale dell’Ente Organizzatore.


Agli espositori è vietato in particolare ( art. 15 delle condizioni generali di partecipazione):

a) Cedere a terzi, anche parzialmente, o scambiare le aree espositive avute in  assegnazione.
b) Esporre prodotti in contrasto con le categorie merceologiche autorizzate dall’E.O.
c) Esporre prodotti diversi ed ulteriori rispetto a quelli specificatamente indicati nel modulo di iscrizione e per i quali si è ottenuta l’autorizzazione.
d) Esporre cartelli o campioni, anche semplicemente indicativi, per conto di ditte non rappresentate.
e) Compiere operazioni propagandistiche al di fuori del proprio stand come volantinaggio nel corridoio o in altre zone dell’area espositiva, senza preventiva autorizzazione.
f) Lasciare autovetture o automezzi all’interno del quartiere espositivo.
g) Qualora l’Organizzatore riscontrasse che l’Espositore si è iscritto alla Manifestazione sotto falso nome o falsa denominazione sociale o tramite l’uso di un nome o una denominazione sociale esistenti ma che non appartengono all’Espositore presente alla Manifestazione, verrà disposta l’immediata chiusura dello stand, a prescindere dalla presenza o meno dei requisiti di ammissione dell’Espositore presente in fiera o del soggetto di cui utilizza nome o denominazione sociale. Gli stessi saranno inoltre entrambi esclusi dalle successive edizioni della Manifestazione. Al tal fine, onde verificare il rispetto del presente divieto, l’Organizzatore si riserva il diritto di svolgere ogni opportuno controllo su scontrini, dispositivi pos, merce e tutto quanto presente nello stand. L’Organizzatore si riserva di procedere in ogni opportuna sede, civile e penale, nei confronti dell’Espositore e del suo prestanome.

In caso di inosservanza, anche di uno soltanto, dei divieti sopra indicati, il contratto di partecipazione potrà essere risolto, senza necessità di pronuncia del Giudice, ma con semplice comunicazione scritta all’espositore presso il suo stand.
Ciò comporterà l’immediata chiusura dello stand, senza pregiudizio per icorrispettivi tutti dovuti dall’espositore, oltre a eventuali danni.
In caso di inosservanza dell’obbligo di cui al superiore punto c), posto a tutela dell’obbligo di non concorrenza tra gli espositori, verrà, altresì, applicata una penale pari al 30% dell’intera quota di partecipazione alla manifestazione, oltre all’eventuale maggior danno.